p. 01 > Poesia

Poesia

Alberto Bertoni

Frattali 

Perfino un geologo, fra i morti di oggi,

uno che di terra se ne intende

 

Ma non c’è chi da qui può sapere

se gli sarà più lieve

che alla signora novantasettenne,

sua compagna di banco

nell’annuncio mortuario

e con lui destinata a sciogliersi

o a seccarsi, a seconda del tempo

 

Insieme immortalati, senza volerlo

 

Da anni però piove meno

ed è quasi certo

che neanche passato un secolo

saremo mare o deserto

e la mia poltrona di adesso

uno scheletro di legno

fra le alghe quel semiinvisibile

frattale ricoperto di poltiglie

sottomarine, tana di qualche pesce